Notizie
Calendario liturgico
Bollettino "I PELLEGRINI"
Le pubblicazioni
Area download

 


NEWS
 

">
Giovedì 24 gennaio 2013


Il Commissario Oreste Ciampa, il Direttore del Complesso museale Antonio Daldanise e il Curatore Antonio Speranza
comunicano che giovedi 24 gennaio 2013, alle ore 17,00, presso il Salone del Mandato dell'Arciconfraternita, ci sarà un incontro con il Presidente dell'Icomos Italia, International Council on Monuments and Sites dell'UNESCO, Arch. Ing. Maurizio De Stefano, sul tema :

IL SISTEMA UNESCO
LA CAMPANIA E I SUOI GIOIELLI "PATRIMONIO DELL'UMANITA'"

Due gli eventi UNESCO di risonanza mondiale che avranno luogo in Italia : il FORUM DELLE CULTURE a Napoli, nel 2013, ed il FORUM DELL'URBANISTICA a Firenze, nel 2014. Nel 1946 fu dall'ONU costituita l'UNITED NATIONS EDUCATIONAL SCIENTIFIC AND CULTURAL ORGANIZATION (UNESCO) ; nel 1972 i 195 Stati dell'Unesco sottosrissero una CONVENZIONE PER LA PROTEZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE MONDIALE e nel 1972 fu istituito il WHC (WORLD HERITAGE CENTRE) che coordinava le attività finalizzate alla conservazione del patrimonio mondiale. Il WHC ha come suo organismo di controllo scientifico l'ICOMOS, e i suoi comitati nazionali.
Presidente di quello italiano è l'Arch.Ing. Maurizio Di Stefano, napoletano, che illustrerà per noi una serie di slide sui siti "materiali" e su quelli "immateriali" (come la "dieta mediterranea" e i "canti a tenore" di Sardegna). E' recente l'eco mondiale dell'ammissione di Israele e le sue conseguenze anche economiche; così come tutto il pianeta inorridì quando i talebani bombardarono i Budda ciclopici scolpiti a Bamyan, perchè per essere inseriti nel magico elenco i siti "devono avere valore di eccezionalità, universalità e unicità": la loro perdita - anche parziale - renderebbe l'UMANITA' E IL PIANETA più miseri.

  





  [Torna all'indice News]